Spiegazioni generiche - TuoPortal

Cerca nel sito
TuoPortalon Google+
Segnala errori
Vai ai contenuti

Menu principale:

Spiegazioni generiche

Attivazioni > Telefono VoIP


- Che cos'è il VoIP?

Il Voice Over IP (VoIP), è un sistema che permette di sfruttare il collegamento a internet per fare telefonate.

- Che cos'è un indirizzo IP?

Un indirizzo IP è un numero univoco che identifica i dispositivi collegati alla rete. Computer, router, stampanti e server hanno quindi un loro numero identificativo in Internet.

- Che differenza c'è tra IP dinamico e IP statico?

Con l'IP dinamico, il nostro computer ha un indirizzo diverso ogni volta che viene connesso in rete. Tutte le volte che ci colleghiamo ci viene assegnato un nuovo indirizzo, preso tra quelli disponibili ma attualmente non in uso. Quando siamo in possesso di un indirizzo statico al nostro computer è assegnato sempre lo stesso indirizzo.

Brunetta: VoIP e Posta Elettronica Certificata per tutti



Fanno sempre notizia le esternazioni del ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione, Renato Brunetta, che qualche giorno fa aveva annunciato il via all'adozione della tecnologia VoIP nella Pubblica Amministrazione per abbattere i costi delle comunicazioni e renderle più efficienti.

Non contento, in queste ore il ministro ha rilanciato sulla PEC, comunicando che entro pochi mesi la PA e i cittadini italiani potranno avvalersi della Posta Elettronica Certificata con lo scopo di snellire i vari tipi di rapporti.

L'adozione della tecnologia Voice Over IP è uno dei punti chiave del Piano egov-2012 del Ministero della Pubblica Amministrazione, con l'obiettivo finale è quello di tagliare fino al 60% i costi di telefonia fissa.

Una sperimentazione in tal senso è già stata fatta presso il Ministero degli Affari Esteri, mentre ora la collaborazione tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l'Innovazione, Microsoft e l'Università degli Studi Roma Tre darà il via ad un Centro di Competenza sulla tecnologia VoIP e sulla comunicazione integrata.

Le più recenti dichiarazioni del ministro Brunetta parlano invece di PEC (Posta Elettronica Certificata), un indirizzo di posta elettronica, gestito da un provider certificato CNIPA, con valore legale pari ad una raccomandata A/R ma un costo minore, che sarà fornito gratis ad ogni cittadino che ne farà richiesta.

Secondo il ministro della PA, la PEC inizierà a diffondersi tra qualche settimana e nei prossimi 4 mesi prenderà il via la sperimentazione con l'apertura dei primi account PEC presso INPS e ACI, mentre il servizio sarà esteso ai cittadini già da gennaio.

Approfondimenti: Sito web Ministero per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione; pagina web Piano egov-2010

Il ministro Renato Brunetta



Brunetta spinge il VoIP nella PA

Nasce nella capitale un Centro di Competenza sulla tecnologia VoIP: partner Microsoft e l'Università di Roma. L'esempio del Ministero degli Esteri
Giovedì 17 Settembre 2009


Più del 20% del traffico telefonico business in Italia ormai viaggia su sistemi di comunicazione Voice over Internet Protocol (VoIP). I vantaggi? Intesa Sanpaolo ed ENI, due tra le principali realtà italiane che da tempo utilizzano soluzioni VoIP, parlano di benefici non solo in termini economici, ma anche sul piano della nuova organizzazione e del modo di lavorare e comunicare.

In Italia anche la Pubblica Amministrazione si sta convertendo al VoIP. Anzi, il Ministero degli Affari Esteri a Roma è tra i pionieri proprio in questo campo, avendo già avviato nel 2005 un progetto per collegare i 340 suoi uffici sparsi per il mondo, in un ottica di riduzione dei costi delle spese telefoniche.

Che il VoIP rivesta importanza strategica per gli enti statali lo si è ribadito anche nell'incontro che si è tenuto ieri a Roma tra il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione, Renato Brunetta, l'amministratore delegato di Microsoft Italia, Pietro Scott Jovane, e il rettore dell'Università degli Studi Roma Tre Guido Fabiani.

Oggetto ufficiale dell'incontro l'avvio delle attività del Centro di Competenza sulla tecnologia VoIP e sulla comunicazione integrata, sviluppato presso il Dipartimento di Informatica e Automazione della Facoltà di Ingegneria dell'ateneo capitolino.

Da quanto si legge in una nota ufficiale, l'adozione della tecnologia VoIP rappresenta "uno dei punti strategici del Piano egov-2012 del Ministero della Pubblica Amministrazione e l'Innovazione e si pone l'obiettivo di ridurre i costi delle comunicazioni interne all'amministrazione e con l'esterno".

L'obiettivo principale è quello di tagliare fino al 60% i costi di telefonia fissa.

Una sperimentazione, come abbiamo detto, è già stata compiuta presso la Farnesina, che ha già "adottato con successo il VoIP per il collegamento con le ambasciate e i consolati, rendendo più efficiente e immediata la comunicazione, con particolare riferimento alle relazioni tra i dipendenti del Ministero e quelli delle sedi estere, anche attraverso il servizio di video conferenza e condivisione delle applicazioni, nel rispetto dei più severi standard di sicurezza e affidabilità richiesti dal Ministero degli Affari Esteri".


Tagliare il 60% dei costi

Il Centro svolgerà, insieme all'Università, attività di formazione sul territorio e per le pubbliche amministrazioni a livello nazionale, nonché attività di consulenza per organizzazioni ed imprese sui temi della comunicazione avanzata.

A Microsoft è affidato il compito di mettere a disposizione di questa iniziativa le tecnologie più avanzate e risorse per la formazione e l'aggiornamento dei ricercatori, oltre a partecipare alla individuazione e selezione di progetti e filoni di ricerca applicata. Specifiche figure professionali di Microsoft saranno inoltre dedicate in toto o in parte al Centro di Roma Tre.

Non è chiaro se si tratterà di soluzioni software proprietarie o licenziate come open source, ma si legge che "Microsoft Italia svilupperà dimostrazioni delle soluzioni agli enti della Pubblica Amministrazione e a società private che ne faranno richiesta" e, inoltre, che "il Centro di Competenza completa gli impegni assunti con la firma del protocollo d'intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l'Innovazione e Microsoft Italia, ed è stato realizzato grazie alla disponibilità dell'Università di Roma Tre, agli investimenti e alle tecnologie messe a disposizione da Microsoft Italia senza oneri per il Ministero e in virtù della collaborazione con numerose altre società italiane: Nortel, Telecom Italia, HP, Filippetti, Gecom, Nextiraone, IFM Infomaster, Plantronics, Tandberg, Lanservice, Seltatel, Selex, Olidata".

Ricordiamo che a giugno dello scorso anno Microsoft ha inaugurato a Milano, presso la sede di Segrate, il suo primo Competence Center sul VoIP nel mondo, proprio con l'obiettivo di fondo di trasferire competenze ed esperienze sul VoIP e l'Unified Communications ad aziende pubbliche e private.

Attualmente, un operatore di telecomunicazioni deve sostenere il costo delle infrastrutture, delle centrali, della rete di fibra ottica che le unisce.
Il VoIP, come si è visto, aggira detti costi, e, con un giusto mix di hardware (telefoni Voip) e software (linea veloce ADSL), viene incontro alle esigenze di risparmio e qualità della comunicazione.
I "pacchetti" voce, infatti, godono di una qualità audio pari a quella della linea telefonica tradizionale.
Serve, ovviamente, un collegamento ADSL che supporti adeguatamente tali pacchetti lungo la rete.
ITACA dispone di tale collegamento, e, a prezzi competitivi, consente di parlare con amici e/o parenti anche dall'altra parte del mondo, stando comodamente seduti in una cabina insonorizzata.

 
 
TuoPortal - Mister Imprese
Torna ai contenuti | Torna al menu